Campagna vaccinale in frenata ma i più anziani non disertano la quarta dose

Maggio riporta giù i contagi

A dieci giorni dall'addio alla maggior parte delle restrizioni non c'è stato il temuto impatto sulla diffusione della malattia. Ma nell'ultimo bollettino altri sette decessi.

Tra gli over 80 convocati in Piemonte per la quarta dose, 7 su 10 si sono finora presentati all'appuntamento. Un segnale positivo per il proseguimento della campagna vaccinale contro il covid, secondo la Regione. 

Eppure per GIMBE siamo appena sopra il 10 per cento della copertura con doppio booster per i piemontesi più fragili. Troppo poco a quarta ondata ancora in corso. Nonostante finalmente la curva abbia ricominciato a scendere. 

Intanto si guarda già all'autunno. Anche in Italia dopo la Svizzera potrebbe essere prolungata per esempio, su indicazione del produttore, la validità dei vaccini Pfizer di ulteriori tre mesi. In Piemonte significherebbe poter contare più a lungo su 340mila dosi altrimenti in scadenza in estate. 

Intanto, secondo l'ultimo bollettino, sono 2.481 i nuovi casi di Covid in Piemonte, con un tasso di positività del 13% sui 19.025 tamponi diagnostici processati, di
cui 16.471 test antigenici. 

In lieve aumento, +8, il numero dei ricoverati nei reparti ordinari, ora in tutto 627. In terapia intensiva -1, dato complessivo a 18. Sette i decessi. L'aggiornamento sulla situazione epidemiologica è stato pubblicato, come ogni giorno, dalla Regione.