L'intesa firmata da regione Piemonte e Lombardia

Dai risicoltori un protocollo per combattere la siccità

L'accordo prevede la costituzione di un tavolo tecnico. La prima riunione entro trenta giorni

 

montaggio Tiziana Samorì

A Novara firmato un protocollo per la risicoltura tra le regioni Piemonte e Lombardia insieme all'ente nazionale risi, l'autorità di bacino del Po, i consorzi di irrigazione ovest e est sesia e altri consorzi di bonifica. Le organizzazioni si sono unite per fare fronte comune contro la carenza d'acqua, dovuta a siccità e cambiamenti climatici. Condizioni che hanno generato un calo della superficie che coldiretti ha quantificato in 10mila ettari.

Tra gli obiettivi del protocollo anche la limitazione della coltivazione del riso con semina in asciutta. Metodo che negli ultimi tempi è stato scelto per più della metà delle risaie presenti pur non essendo la scelta più sostenibile da mettere in atto.