Sulla strada del computer quantistico

L'aurora di Borealis

In 36 microsecondi, ovvero 36 milionesimi di secondo, Borealis ha risolto un calcolo complesso; il miglior supercomputer del mondo ci avrebbe impiegato oltre 9000 anni.

Si chiama Borealis e ha risolto il problema del campionamento bosonico di 216 modalità. Un problema per addetti al settore che non ha nessun uso pratico se non dimostrare le possibilità dei computer quantistici. Un calcolo complesso che oggi il miglior supercomputer del mondo impiegherebbe oltre 9000 anni per risolverlo. Borealis ha impiegato 36 microsecondi ovvero 36 milionesimi di secondo. Per capirci  un battito di ciglia per quanto impercettibile impiega qualche decimo di secondo. Cosa cambia con Borealis ce lo spiega Leonardo Banchi, docente di Fisica Università Firenze.