Stabili i letti occupati in terapia intensiva

Tornano a crescere contagi e ricoveri per il Covid

A trainare la nuova impennata di casi è la variante Omicron 5, più diffusiva ma meno virulenta. A rischio soggetti con patologie pregresse o senza ciclo vaccinale completo

Nelle ultime 24 ore a livello nazionale è risalita all'8% la percentuale di posti di area non critica occupata da pazienti covid, mentre resta stabile al 2% nelle terapie intensive. In Piemonte si registra un lieve aumento dei ricoveri ordinari, +7, mentre il rapporto tra test e positivi è pari al 16,1%. In particolare la variante Omicron 5 fa aumentare i casi a livello nazionale così come nella nostra regione ma la capacità virulenta è più bassa e a soffrire sono soprattutto persone con pregresse fragilità o in assenza di ciclo vaccinale completo. Di conseguenza l'eventuale impatto sui ricoveri ospedalieri dipende sia dall'aumento dei casi che dai tassi di copertura vaccinale, con almeno 3 dosi o con 4 nelle persone più vulnerabili. 

Servizio di Camilla Nata, montaggio di Tiziana Samorì.