L'export del Cuneese segna un + 9%

Bonomi a Cuneo: "Col Pnrr dobbiamo combattere le diseguaglianze"

L'assemblea di Confindustria inaugura la nuova sede e ragiona sul ruolo degli imprenditori nella società

Nonostante tutte le difficoltà, l'economia cuneese tira, con un export manifatturiero che ha segnato nel primo trimestre una crescita di oltre il 9% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Ma l'assemblea di Confindustria oggi ha scelto di gettare lo sguardo più lontano. 

Immagini tratte dal cartone animato del re leone, ma anche da Peppone e don Camillo e persino una intervista d'epoca di Paolo Villaggio, nella quale il comico criticava il consumismo. Ospiti, tra gli altri, lo psichiatra Paolo Crepet, la conduttrice Licia Colò e persino un generale e un teologo. Obiettivo: allargare l'orizzonte, cercare di capire quale può essere il ruolo degli imprenditori in questo periodo storico così ricco di cambiamenti. Nello spirito di Adriano Olivetti. Tanti i richiami lanciati dal palco. Più rigore con i giovani, più attenzione alle pratiche che possono salvare il clima, più cura di salute e benessere, ma anche più attenzione alla dimensione spirituale. E infine l'intervento del presidente nazionale di Confindustria Bonomi. Con un obiettivo. L'assemblea è stata l'occasione per l'inaugurazione della nuova sede. Un elegante palazzo storico, ex orfanotrofio religioso, ristrutturato a tempo di record.

Nel servizio, le interviste a:

  • Mauro Gola
    Presidente Confindustria Cuneo
  • Carlo Bonomi
    Presidente Confindustria


Montaggio: Benedetto Mallevadore