Dal 6 al 9 giugno nel teatro della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno

Trolley, il pubblico torna in carcere per gli spettacoli teatrali

Dopo lo stop imposto dal covid i detenuti salgono sul palco e recitano per i cittadini

Tutto si era fermato per il covid. Adesso il pubblico torna in carcere, per uno spettacolo scritto e portato in scena da chi vive tutti i giorni nella casa circondariale: i detenuti. Si chiama "Trolley" e ha coinvolto circa 30 reclusi, sul palco insieme ad attori professionisti. 

Nel pubblico, cittadini, che lasciano telefonino ed effetti personali all'ingresso, e cancello dopo cancello entrano nel penitenziario. Un istituto al centro di inchieste e polemiche negli scorsi mesi. Lo spettacolo è il frutto di un laboratorio della Compagnia Teatro e Società. 

La rappresentazione fa parte del progetto nazionale “Per Aspera ad Astra” sostenuto a Torino dalla Fondazione Compagnia di San Paolo.

Immagini Luciano Gallian
Montaggio Paola Galassi

Interviste a: Bruno Mellano, garante regionale dei detenuti; Claudio Montagna, regista; Martina Costante, Casa circondariale di Torino