La sfilata all'interno del sito dove il fondatore piantò 500.000 alberi

Viaggio nell'Oasi Zegna, passerella per un giorno

100 chilometri quadrati di bosco creato per mitigare i mutamenti climatici e salvaguardare il paesaggio.

La nuova collezione firmata dal direttore artistico Alessandro Sartori è stata presentata con uno show sui tetti dello storico Lanificio Zegna, trasmessa anche in streaming: il pubblico di tutto il mondo accede all'azione in passerella grazie a diverse telecamere che danno una visione simultanea e particolareggiata dell'evento. L’idea è rappresentare lo stesso momento in modi diversi, rendendo la visione digitale altrettanto coinvolgente quanto lo show fisico.

L'Oasi

L’Oasi Zegna immaginata dal fondatore agli inizi del secolo scorso, rappresenta la conseguenza dell’approccio responsabile del suo fondatore. Affascinato dalla bellezza della natura e guidato da un profondo desiderio di giving back nei confronti della comunità e del territorio di origine, negli anni '30 l’imprenditore Ermenegildo Zegna realizzò un ampio progetto di valorizzazione del paesaggio attorno al Lanificio, fondato nel 1910, seguendo la strada che lui stesso aveva tracciato. Ponendo il Lanificio al centro di una comunità molto più vasta, ha creato la strada 232 e successivamente l’Oasi Zegna, grazie ad un attento lavoro di riforestazione.

Gli alberi

Dal 1930, i 100 km2 dell’Oasi Zegna dove il fondatore piantò oltre 500.000 alberi, sono la casa della Zegna Forest, un bosco gestito proattivamente per mitigare i mutamenti climatici e salvaguardare il paesaggio. Dal 2020 è stato avviato un progetto di riforestazione con oltre 20.000 specie autoctone, tra cui faggi, abeti rossi e larici, delle quali dall’inizio del 2022 è in corso la messa a dimora di circa 8.000 alberi per compensare le emissioni di CO2 generate dallo show Zegna Summer 2023. A partire dal 2023 l’Oasi Zegna varcherà i propri confini attraverso mini Zegna Forests: in ogni città dove Zegna aprirà una nuova boutique, gestita direttamente, verranno piantati 10.000 alberi.

 L'Acqua
Un sistema di filtraggio installato nel Lanificio Zegna supporta la purificazione ozonica che consente di recuperare fino al 25% del fabbisogno dello stabilimento, con un considerevole risparmio idrico per l’ecosistema locale.

L'Elettricità
I pannelli solari sul tetto del Lanificio Zegna producono 170 MWh l’anno di elettricità per l’autoconsumo, permettendo di risparmiare circa 55 tonnellate di CO2 l’anno, l’equivalente delle emissioni di 17.300 auto che percorrono i 26km dell’iconica strada 232 che attraversa l’Oasi Zegna.