Protesta della Confederazione Italiana agricoltori di Alessandria

Agricoltori Vs. fauna selvatica

Aumenta e fa danni la fauna selvatica in Piemonte. La Confederazione Italiana Agricoltori di Alessandria consegna ad esponenti politici del territorio un documento in cui chiede l'intervento delle istituzioni. Serve poter "gestire" la fauna selvatica

Aumenta e fa danni la fauna selvatica in Piemonte. La Confederazione Italiana Agricoltori di Alessandria consegna ad esponenti politici del territorio un documento in cui chiede l'intervento delle istituzioni.  La Confederazione Italiana Agricoltori, di Alessandria, per voce della sua Presidente Daniela Ferrando, dopo anni di richieste inascoltate ha avanzato una proposta che ha consegnato ai politici. E' la modifica della legge 157/92: sostituire il concetto di protezione con quello di gestione della fauna selvatica e poter cosi procedere agli abbattimenti necessari.
La popolazione di animali selvatici, in Piemonte, è raddoppiata in due anni. A causa dei soli cinghiali, ad esempio, le richieste di risarcimento sono passate da più di 3 mila nel 2019 a oltre 6 mila nel 2021. Stessa situazione anche a causa di caprioli, nutrie, piccioni, corvi che devastano i raccolti, mangiano i semi, danneggiano grano e cereali, in un periodo in cui le difficoltà sono moltissime non solo per gli agricoltori, ma per tutti noi dato lo stop delle importazioni dall'ucraina e l'emergenza siccità.