Torino

Al Museo Egizio si provano a svelare i misteri del Papiro dei Re

In corso il restauro di uno dei reperti più importanti della civiltà delle piramidi, ad opera della berlinese Myriam Krutzsch. Sarà il pezzo principale della nuova galleria che aprirà in autunno.

Al Museo Egizio di Torino si sta ricostruendo uno dei reperti più importanti della civiltà delle piramidi, il Papiro dei Re. Si tratta di un documento scritto su entrambi i lati: da una parte è un registro tributario datato al regno di Ramesse II, dall'altra un elenco di tutti i sovrani d'Egitto. Per lavorare al recupero dei frammenti che lo compongono, è arrivata da Berlino la restauratrice Myriam Krutzsch. Con lei lavorano anche i due studiosi del prezioso reperto: l'olandese Robert Demarée e il danese Kim Ryholt. Il papiro sarà il pezzo principale della nuova galleria che aprirà in autunno, dedicata alla scrittura. 

Servizio di Elisabetta Terigi, montaggio di Dario Fogu. Interviste a: Myriam Krutzsch, restauratrice; Robert Demarée, egittologo; Christian Greco, direttore Museo Egizio di Torino.