Il consiglio è di prenotarsi comunque sul portale online

Caos passaporti per Brexit e pandemia, ma nessuno dovrà rinunciare al viaggio

A Torino chi ha il documento scaduto deve attendere fino a dicembre l'appuntamento per il rinnovo. Abbiamo interpellato gli uffici della Questura subissata di domande dopo due anni di spostamenti condizionati dal covid

Voglia di viaggiare che preme da un lato, nuove barriere comparse in europa dall'altro. si spiega così, secondo la questura di torino, l'ingorgo dei passaporti. pandemia più Brexit, uguale code di fronte ai commissariati e lo scoramento di chi, alle soglie della partenza, scopre che il primo appuntamento disponibile per il rinnovo di un documento scaduto è a dicembre. la risposta è innanzitutto un consiglio: controllare ogni mattina il portale www.passaportonline.poliziadistato.it, provare a prenotarsi intanto per dicembre o gennaio. con la possibilità concreta, che un appuntamento possa liberarsi prima.
Soluzioni di emergenza. per cercare di superare un torrido agosto. Nell'estate di una ripartenza, segnata dall'attesa degli utenti come dallo sforzo del personale, rivendica la Questura, per non costringere nessuno a disfare i bagagli e i sogni di vacanza.

Martino Villosio ha intervistato Saverio Aricò, dirigente della Polizia amministrativa della Questura di Torino