Domani ultima amichevole a Nizza

Torino, alla ricerca della serenità

Il Presidente Cairo ha parlato di pace fatta tra Juric e Vagnati: il mercato porta Lazaro dall'Inter ma non si placano le tensioni.

C'è disorientamento nell'ambiente granata dopo la lite nel ritiro austriaco tra il tecnico Ivan Juric ed il direttore sportivo Davide Vagnati. Le urla violente, gli spintoni, gli epiteti irripetibili hanno lasciato il segno in città sia tra chi segue il Torino sia tra chi, disinteressato al calcio, è rimasto sconvolto dalla gazzarra.

La società ha deciso di voltare pagina. Vagnati, rientrato in Italia, ha parlato di un confronto con il tecnico chiuso con un chiarimento ed un abbraccio. Il Presidente Cairo, lapidario, ha parlato di pace fatta senza più nulla da aggiungere mentre dall'Inter è in arrivo in prestito gratuito con diritto di riscatto l'esterno austriaco di origine angolana Valentino Lazaro. La tensione tuttavia resta molto alta. Da ricostruzioni di stampa sembra che l'autore del video sia un giocatore della prima squadra mentre sarebbe stato un compagno a diffonderlo all'esterno. I gruppi organizzati puntano il dito contro la proprietà. Intanto iniziano a circolare i primi nomi per la panchina in caso di una rottura al momento improbabile, da Walter Zenga a Roberto De Zerbi fino a Thiago Motta. Domani intanto la squadra volerà a Nizza per l'ultima amichevole pre-campionato. E potrebbe essere quella l'occasione per il tecnico di mettere la parola fine su quanto accaduto in Austria