Torna il voucher vacanze, sconti del 50% finanziati dalla Regione

Lo scorso anno sono stati circa 55 mila voucher acquistati per un totale di trecentomila pernottamenti

Dopo il successo delle prime due edizioni, torna il voucher vacanze. L'iniziativa è nata per aiutare il turismo in Piemonte nel periodo più duro della pandemia, ma, vista l'alta richiesta, si è deciso di replicarla, anche se posticipata. Il settore infatti sta vivendo un vero e proprio boom, per una serie di concause, come ad esempio i grandi eventi dei mesi scorsi, a partire dall'Eurovision.
Lo scorso anno sono stati circa cinquantacinquemila i voucher acquistati per un totale di trecentomila pernottamenti. 
Dall'ultimo sondaggio promosso dall'Osservatorio Turistico regionale e altri enti, il Piemonte risulta una delle mete italiane più gettonate subito dopo quelle del mare.
L'obiettivo di questa nuova edizione dei voucher vacanze è prolungare la permanenza dei turisti, che oggi mediamente si attesta a tre notti, e raffozare gli arrivi dall'estero.
Sul sito visitpiemonte.com si possono comprare scontate del cinquanta per cento escursioni e attività all'aria aperta sulle Alpi Biellesi, in Val Maira, nelle Valli di Lanzo, al Lago Maggiore e nelle Terre reali del Piemonte a cavallo tra Cuneo e Torino. Dal 5 settembre poi al via anche la formula quattro per due: per chi acquista quattro notti in Piemonte due saranno gratuite, una omaggiata dalla struttura ricettiva e l'altra dalla Regione.
Abbiamo provato per voi ad accedere ai voucher ma abbiamo trovato qualche difficoltà. Gli enti coinvolti, Regione, sito VisitPiemonte e consorzi turistici, ci hanno risposto che aggiorneranno i siti web entro oggi.