L'anniversario degli alpini

Scalare le vette per celebrare i 150 anni degli alpini

Continuano le celebrazioni degli alpini nei 150 anni dalla loro istituzione. La festa ha preso forma nelle scalate delle cime più significative per il corpo e ha coinvolto 1200 soldati

150 cime per 150 anni di storia. Continuano i festeggiamenti degli alpini che compiono 150 anni, mentre la brigata taurinenese ne fa 70. Scalate 150 vette su tutto l'arco alpino e appenninico, una per ogni anno di storia. In Piemonte i reggimenti della Taurinense sono stati protagonisti di circa metà delle ascensioni, 90 mila metri di dislivello nelle province di Torino, Cuneo, Verbania Cusio Ossola, Biella, Vercelli e Alessandria. Hanno partecipato 1200 soldati di dodici compagnie.

Tra le cime scalate ci sono il Monte Rosa, il Viso Mozzo, l'Argentera, il Monte Granero, il Monte Albergian, Cima Corborant, Punta Rocchetta. Come da tradizione, su ciascuna vetta è stata recitata la preghiera dell'alpino e sono stati accesi fumogeni tricolori. Le unità in marcia hanno raggiunto vette di significato storico  come lo Chaberton (scalato insieme a un drappello di Chasseurs Alpins francesi) e il Colle del Turlo, percorrendo la strada costruita tra le due guerre mondiali dagli alpinie i rilievi dell'alessandrino. Hanno partecipato anche le guide dell'Associazione Nazionale Alpini facilitando la logistica