L'anniversario Mundial dei ragazzi di Bearzot

"Il viaggio degli eroi". L'epopea Mundial di 40 anni fa

Il documentario di Manlio Castagna ripercorre l'impresa, non senza ostacoli, dei ragazzi di Bearzot che 40 anni fa alzarono la Coppa del Mondo.

Era l'11 luglio. Era il 1982. Chi c'era non dimenticherà. Né si stancherà, proprio come chi non c'era, di ascoltare quella storia che ha anche forti tinte bianconere e un pizzico di granata. E che ora si arricchisce di immagini inedite e di tasselli ancora sconosciuti grazie a "Il viaggio degli eroi", documentario prodotto da One More Pictures con Rai Cinema e RaiCom, diretto da Manlio Castagna:

E' un film che riesce a coinvolgere anche chi il calcio non lo ama troppo. Perché è una storia di uomini, la storia di un gruppo. La storia di una squadra che si è fatta di un solo organismo per arrivare alla vittoria. 

Avevano tutti contro, quei ragazzi, in un'Italia piena di rabbia e di rancore. A cui riportarono, insieme alla coppa, il sorriso:

"Siamo in un momento di profonda crisi. In Italia e non solo. Quando c'è un momento di profonda crisi, quando una nazione come la nostra vive un momento di difficoltà è importante riferirsi a degli eroi. Quelli che fecero l'impresa del 1982 risollevarono un Paese in ginocchio. Oggi è bello guardare a quell'impresa con la stessa voglia di riscatto"

Una ricostruzione emozionante, nata non senza difficoltà tra pandemia e lockdown. E che la notte dell'11 luglio RaiUno e Raiplay proporranno in prima serata. 40 anni esatti dopo quel trionfo sotto il cielo di Madrid.