Il debutto

L'intervista al maestro Nicolò Jacopo Suppa che dirigerà l'Orchestra Bruni di Cuneo

Ventinove anni, milanese, per la prima volta sul podio del Concerto di Ferragosto nell'edizione 2022. Ai nostri microfoni ammette "Emozionato nell'accettare questa nuova sfida, un onore lavorare con bravissimi musicisti e bravissime persone"

Nicolò Jacopo Suppa, pronipote del soprano Margherita Rinaldi e nipote del fagottista Virginio Bianchi, si diploma in viola al conservatorio di Milano con il massimo dei voti. Studia inoltre violino, pianoforte e canto lirico. Ha vinto l’Italian International Conducting Competition che prevede scritture in importanti istituzioni sinfoniche e liriche europee fra cui l’orchestra Filarmonica di Bacau.  

Ha diretto orchestre quali l’orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro, l’orchestra del Teatro Coccia di Novara, l’Orchestra di Padova e del Veneto, I Musici di Parma, la Milano Chamber Orchestra, l’orchestra Senzaspine di Bologna, l’orchestra Sinfonica Bruni di Cuneo, l’orchestra Giovanile Italiana, il Perosi Ensemble, l’orchestra Testori, l’orchestra del conservatorio di Milano, l’orchestra sinfonica di fiati di Milano. 

Attivo come compositore, è anche membro di commissione in concorsi internazionali per cantanti lirici. Ha debuttato con l’orchestra sinfonica di Sanremo, e ora torna sul podio con l’orchestra sinfonica Bruni di Cuneo per la 42esima edizione del Concerto di Ferragosto curato dalla Testata Giornalistica Regionale della Rai.