Champions, Juve nel girone con Psg, Benfica e Maccabi Haifa

Juve, inizia l'avventura europea

Partite del gruppo dall'inizio di settembre, stop il 2 novembre

Sorteggio affascinante ma la Juve poteva essere anche più fortunata. Nell'urna di Istanbul che ha stabilito i gironi di qualificazione di Champions i bianconeri sono stati abbinati al Paris Saint Germain, proprio una delle squadre che sarebbe stato meglio evitare nel lotto delle più forti. Meglio è andata ai bianconeri nella terza urna dalla quale è uscito il nome del Benfica, avversario ostico ma alla portata degli uomini di Allegri e poi ancora dalla quarta dalla quale sono spuntati gli israeliani del Maccabi Haifa. Sulla carta la Juve giocherà per il secondo posto ma la Champions ha riservato spesso sorprese, anche nel girone eliminatorio e in ogni caso l'obiettivo qualificazione agli ottavi pare assolutamente raggiungibile per una Juve che ha arricchito ancora la sua rosa. E' già arrivato a Torino per le visite mediche Milik, il rinforzo atteso per l'attacco come vice Vlahovic. Un'operazione low-cost che dovrebbe permettere ai bianconeri di avere le risorse necessarie per arrivare a Paredes il regista invocato da Allegri per dare geometria alle sue trame e che, ironia della sorte, veste proprio la maglia del Psg prossimo avversario in coppa.