Domani l'esordio in campionato

Juventus-Sassuolo, la probabile formazione di Allegri

Max determinato ma prudente: "Troppi trionfalismi all'inizio, dobbiamo lavorare in silenzio". Lo scudetto? "Abbiamo il dovere di provarci, ma Milan e Inter hanno qualcosa in più. E poi c'è la Roma". Dubbio Kostic, si va verso il 4-4-2 con McKennie

Juventus-Sassuolo, la probabile formazione. Ora, per la Juve, si fa sul serio. Dopo l'entusiasmo per i nuovi arrivi, e il brusco risveglio con l'Atletico Madrid, Allianz tutto esaurito, domani 15 agosto, contro il Sassuolo. Fischio d'inizio, ore 20,45. In un campionato con la sosta mondiale in mezzo, Allegri punta ad arrivare alla pausa nel gruppo di testa. E con il turno di Champions passato.

Le dichiarazioni di Allegri in conferenza stampa

Ho visto troppi trionfalismi, all'inizio, e questo non mi piace. Noi dobbiamo rispettare gli avversari e lavorare in silenzio, passo dopo passo, senza presunzione. Dobbiamo recuperare il distacco di 16 punti dal Milan accumulato l'anno scorso, forse 10, considerando che nel finale abbiamo un po' mollato, con il quarto posto certo. Quest'ano ci saranno 5-6 pretendenti alla vittoria finale. Noi abbiamo il dovere di provare a vincere lo scudetto. Ma Milan e Inter, a mio avviso, hanno qualcosa in più. E poi c'è la Roma, che ha fatto un ottimo mercato, con acquisti mirati. Mourinho sta facendo un grandissimo lavoro. Sono molto curioso”.

La probabile formazione contro il Sassuolo

Contro il Sassuolo, per la Juventus formazione quasi fatta: di sicuro, difesa a 4, con il debutto di Bremer in mezzo e De Sciglio terzino sinistro. Unico dubbio: Cuadrado, McKennie e Kostic, uno rimarrà fuori. Probabile allora un 4-4-2 fluido, con McKennie a sinistra e Cuadrado a destra, e Di Maria a sostegno di Vlahovic, libero di svariare. In attesa che il calciomercato faccia il suo corso.