Torino

Un secolo di bocce

La storica bocciofila Madonna del Pilone compie 100 anni. Qui si sono sfidati i più grandi campioni nazionali e internazionali e anche migliaia di appassionati. Uno sport per tutti, non solo per gli anziani, che oggi si insegna anche ai nipotini.

Cadono già le prime foglie sui campi della storica bocciofila Madonna del Pilone, che quest'anno compie cento anni. Un secolo di storia, tanti grandi campioni e migliaia di appassionati che si sono sfidati su questo tratto di lungo Po torinese.

Gli associati sono 800 e 15 i professionisti. Tra cui Daniele Gatto, 60 anni, e Giovanni Donà, 58, che anche oggi, in questa rovente giornata di agosto, sono qui ad allenarsi. Una vita da commerciante sui banchi di frutta e verdura di Porta Palazzo per Daniele, mentre Giovanni fa il cantante e il suo nome d'arte è Johnny Mc Donalds.

Tra una bocciata e una puntata, i due nel tempo libero si preparano alle prossime gare e spiegano le caratteristiche, fisiche e tecniche, di un buon giocatore. 

Marco Grilli, il direttore della bocciofila, osserva due tra gli atleti più forti che si allenano qui, e racconta la storia di un luogo che, dopo cento anni, allarga il suo sguardo oltre la concezione del gioco bocce come attività rivolta soltanto agli anziani: “Oggi qui si allenano anche molti bambini”.

Servizio di Davide Denina, montaggio di Paola Galassi