Ancora emergenza

Poco foraggio per le mucche. Allarme per il gorgonzola

Le alte temperature e la mancanza di pioggia hanno radicalmente ridotto gli alimenti per questi bovini

Un inverno difficile attende gli allevamenti bovini del Novarese. Siccità e maltempo le cause di una drastica riduzione della produzione di foraggi per le vacche da latte. Siamo andati a vedere la situazione a Oleggio. L'area, nei giorni scorsi, è stata interessata dall'ultima ondata di maltempo, con lacune piccole trombe d'aria e grandinate localizzate che hanno provocato anche qualche danno. Tuttavia, le piogge non hanno affatto compensato la carenza idrica di questo 2022 di siccità.

Allevamenti avanti con le scorte

Sara Baudo è un'allevatrice, nonché presidente di Coldiretti Novara. Da quest'area arriva il latte per il sempre richiestissimo gorgonzola. “Con l'inverno secco di quest'anno, già di maggengo - ossia il fieno disponibile in primavera - ne avevamo la metà. Poi, con l'estate, abbiamo avuto solo campi bruciati. Per il mais, poi, è stata una tragedia: anche chi è riuscito a irrigare non ha potuto a portare le piante al giusto grado di maturazione”. Risultato, l'allevamento di Sara Baudo - 450 animali, di cui circa 200 da latte - sta utilizzando le scorte degli scorsi anni. “I conti li faremo l'anno prossimo, quando saremo senza scorte”, conclude. 

 

 

 

Servizio di Simona Marchetti.

Intervista a Sara Baudo, allevatrice e presidente di Coldiretti Novara.