Tre giorni a Bussoleno e Condove per imparare la montagna

A scuola di montagna

Il progetto di città metropolitana di Torino risponde alla sempre più forte domanda di montagna. Ma dopo l'entusiasmo iniziale solo il 20 per cento ce la fa davvero e molla tutto per la vita in quota.

Servizio di Maria Valeria Vendemmia, montaggio di Paola Bovolenta

Quello che prima poteva rappresentare solo un sogno nel cassetto dopo il covid è diventato quasi una nuova prospettiva per guardare al futuro.

Per questo la città metropolitana di Torino insieme all'università e il centro social fare per l'innovazione sociale hanno messo a punto un progetto di orientamento, formazione e accompagnamento per chi vuole abitare e/o lavorare in montagna che si è concretizzato in uno sportello - attivo da alcuni anni - in grado di fornire informazioni mirate a chi vuole intraprendere questa strada.

Ma al di là dell'entusiamo mollare tutto e vivere in montagna non è roba per tutti. Il rischio di insuccesso è altissimo.

Forte di quest'esperienza quest'anno si è aggiunta al progetto base una sorta di scuola di formazione per la montagna, con l'obiettivo di supportare persone, gruppi e famiglie che stanno progettando di vivere e/o lavorare nelle terre alte.

Il corso si svolgerà in modalità residenziale dal 30 settembre al  2 ottobre 2022, in Val di Susa (TO), nei comuni di Bussoleno e di Condove.

A chi si rivolge

La Scuola di montagna è dedicata a persone singole, gruppi, famiglie interessati/e a trasferirsi nelle aree montane per sviluppare un proprio progetto di vita, abitativo e/o di lavoro/impresa.

Possono partecipare persone maggiorenni che abbiano titolo a risiedere in Italia.

Sono ammessi/e candidati/e di qualunque nazionalità: requisito imprescindibile sarà la conoscenza della lingua italiana (scritta e parlata) in quanto lezioni e attività avverranno unicamente in lingua italiana.

Per garantire la migliore riuscita dell’esperienza in termini di interazioni personali e lavoro di gruppo, la partecipazione sarà riservata a 10 persone.

Per partecipare occorre candidarsi presentando la propria idea progettuale di vita e/o vita/lavoro in montagna entro il 5 settembre, compilando l’apposito modulo.

I temi

Le principali tematiche affrontate durante la residenza riguarderanno:

- l’abitare: come trovare casa in montagna?

- il lavoro: come fare impresa o trovare lavoro in montagna?

- i servizi: che cosa offre la montagna?

- le relazioni con la comunità: chi vive già in montagna?

Durante i 3 giorni residenziali si prevedono momenti alternati di formazione, informazione e discussione con esperti di montagna e innovazione sociale; sessioni inspirazionali e workshop per approfondire il proprio progetto di vita e/o lavoro in montagna rispetto alle opportunità, servizi e buone pratiche nel contesto montano; esplorazione e conoscenza del territorio di montagna e di chi ci vive/lavora, visite mirate presso attività produttive e realtà sociali del territorio del Val Susa, come occasione di confronto diretto con chi vive quotidianamente la montagna e le sue sfide.

Come partecipare:

Per candidarsi alla Scuola di montagna, compilare il form al seguente link

https://forms.gle/RC9zDid3qDDcbCpZ7

Per partecipare, sarà necessario compilare la candidatura online entro le ore 23.59 del 5 settembre 2022.

Se il numero delle domande di partecipazione supererà il numero dei posti disponibili, la selezione sarà effettuata a insindacabile giudizio da una commissione del Dipartimento di Culture, Politica e Società dell'Università degli studi di Torino, in collaborazione con SocialFare, in base alla qualità delle idee progettuali e agli aspetti motivazionali del candidato.

I soggetti selezionati riceveranno comunicazione personale di accettazione tramite e-mail.

Le spese di vitto e alloggio saranno coperte dagli organizzatori. I trasporti da/per/durante la Scuola di montagna saranno a carico dei partecipanti: è richiesta una automobile privata almeno ogni 3-4 partecipanti.

Informazioni, programma e iscrizioni su

http://www.cittametropolitana.torino.it/cms/agri-mont/politiche-per-i-territori/vivere-e-lavorare-in-montagna/scuola-di-montagna