Polemiche per l'annullamento del gol di Milik che sarebbe valso i tre punti

Juve, gli errori e la rabbia e ora arriva la Champions

La squadra di Allegri recrimina per le decisioni dell'arbitro ma contro la Salernitana sono emersi limiti evidenti. Con il Benfica servirà altra concentrazione

Il primo a sollevare il dubbio è stato Massimiliano Allegri sulla scorta delle immagini che migliaia di tifosi juventini hanno iniziato a postare in rete subito dopo il fischio finale della partita. Il problema, nel gol annullato a Milik che avrebbe potuto regalare la vittoria ai bianconeri contro la Salernitana, non sarebbe quindi il giudizio sul ruolo di Bonucci, attivo o meno, ma la posizione del campano Candreva che terrebbe tutti in gioco, incredibilmente ignorata dalle telecamere del Var. Un dubbio che con il passare delle ore prende corpo alimentando la rabbia della Juve anche se, come ha ricordato lo stesso Allegri, non vanno dimenticati gli errori di una squadra ancora una volta al di sotto delle sue possibilità.
Al netto delle incertezze della squadra arbitrale, non va dimenticato che la Juve ha regalato quasi un tempo a una squadra sicuramente bene organizzata, i cui valori tecnici sono però lontani da quelli bianconeri. Il gol del pareggio di Bonucci è arrivato in pieno recupero, quello di Milik quando erano già terminati i quattro di recupero. Mercoledì c'è il Benfica e l'inferocito popolo bianconero non ha che da augurarsi che la squadra sia quella degli ultimi cinque minuti con la Salernitana e non quella vista nei novanta precedenti. L'adrenalina da rimonta, in Europa, potrebbe non essere sufficiente.  

Servizio Stefano Tallia
Montaggio Massimo Carnemolla