Mountain bike

Simone Avondetto, c'è un campione a San Secondo di Pinerolo

In un solo anno campione d'Italia, d'Europa e del mondo under 23: "Fin da bambino tra stradine e sentieri, così la mamma non si preoccupava". Ultimo anno tra i giovani, dal 2023 si fa sul serio. Obiettivo, le Olimpiadi di Parigi

Simone Avondetto, campione di mountain bike. San Secondo di Pinerolo. Tra i meleti e le montagne, arriva da qui la nuova speranza della mountain bike italiana: Simone Avondetto. Vittorie a raffica. E, quest'anno, la tripletta: campione d'Italia, d'Europa e del mondo nella categoria under 23. Subito in mountain bike, sui sentieri, fin da bambino. Senza passare dalla bici da strada. Per la tranquillità della mamma. “Abito in un bel posto, tra le montagne. Tutto questo mi ha aiutato”, dice Simone. “La passione è nata fin da bambino: andavo a fare passeggiate coi miei genitori, mi è piaciuto e ho subito iniziato a fare gare, fin da quando avevo 12 anni”.

Ogni dettaglio conta

Ogni dettaglio è importante. Simone cura la sua bici - telaio in carbonio, monocorona 12 rapporti - in ogni minimo dettaglio “Per coltivare la passione no serve una bici da migliaia di euro. Si comincia con niente. Ora ho fatto della mountain bike una professione, ma ora la salita inizia nel 2023: passerò dall'under 23 alla categoria dei ‘grandi’. Sarà dura, dovrò mettercela tutta. Obiettivo, le Olimpiadi di Parigi 2024".