Piemonte sempre avanti sui secondi booster

Covid, 300 mila vaccini in scadenza pronti per essere donati

La Regione ha messo a disposizione del ministero le dosi da somministrare entro ottobre. 900 la dotazione complessiva, in gran parte si tratta di farmaci aggiornati con le nuove varianti di Omicron

Circa 300 mila vaccini covid in scadenza tra settembre e ottobre. La Regione ha messo a disposizione del ministero il quantitativo di dosi che realisticamente non si riuscirà a utilizzare per attivare le procedure di donazione. Perché la dotazione complessiva è di circa 900 mila dosi, la gran parte potrà essere somministrata fino alla prossima primavera. In particolare, i vaccini aggiornati rispetto alle nuove varianti del virus per chi deve ricevere il secondo richiamo.

Il Piemonte resta la Regione più avanti nel paese per le quarte dosi: il tasso di copertura è del 34,1% della popolazione target, rispetto a una media nazionale del 18%. Nei più piccoli continua invece a registrarsi qualche ritardo, con il 29,5% dei bambini tra i 5 egli 11 anni che ha completato il ciclo vaccinale contro il 35,1% italiano. 
 

Servizio di Marco Bobbio, montaggio di Alessandro Mancuso. Intervista a Pietro Presti, consulente strategico Covid Regione Piemonte.