Salve le udienze di ottobre per l'incidente probatorio

La tragedia del Mottarone, pronte le perizie su fune e cabina

Le relazioni saranno depositate venerdì in tribunale a Verbania.

Manca poco meno di una settimana alla scadenza fissata per il deposito della redazione dei periti sulla tragedia del Mottarone. Termine ultimo il 16 settembre. Ad un anno e cinque mesi partono i primi passi processuali per arrivare a chiarire quali sono state le cause della tragedia che il 23 maggio del 2021 è costata la vita a 14 persone 
Ad inizio estate il prof. De Luca, capo dei periti, aveva chiesto una proroga ravvisando la necessità di analizzare tutti i 114 fili che compongono la fune traente che si è spezzata, lasciando cadere nel vuoto la cabina 3 sulla quale erano stati disinseriti i freni di emergenza. Studi ora terminati 
Ora a fine ottobre si terranno i confronti fra i periti davanti al Gip Annalisa Palomba, dopodichè l'incidente probatorio sarà concluso e la procura dovrà decidere come procedere con le indagini. La Cassazione invece non ha ancora depositato le motivazioni con le quali ha annullato con rinvio le ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari disposte dal tribunale di Torino per Luigi Nerini e Enrico Perocchio.
Una tragedia, quella del Mottarone, tornata alla cronaca mercoledì scorso per l'arresto e l'immediato rilascio di Shmuel Peleg,  nonno del piccolo Eitan, accusato del sequestro del bambino, unico sopravvissuto in quella tragedia. L'uomo, sottoposto a interrogatorio di garanzia in tribunale a Pavia, è stato rimesso in libertà ma con il divieto di avvicinamento al piccolo e di  dimora nelle province di Pavia, Milano e Varese.

servizio di Silvia Bacci