Trovato l'accordo, più facile cedere i crediti

Lo sblocco del super-bonus

Ripartono le ristrutturazioni. Gli effetti per l'edilizia piemontese e le famiglie.

Intesa trovata dal governo sul super-bonus edilizio. Un passo in avanti sicuramente è stato fatto e con un'importante novità: la responsabilità in solido delle imprese nella cessione dei crediti dei bonus edilizi e super-bonus si verificherà solo se la violazione avviene "per dolo e colpa grave" del fornitore o del concessionario. 

Una soluzione che dovrebbe sbloccare le risorse incagliate che mettono a rischio i rimborsi per moltissime imprese della nostra Regione. 

Un aiuto importante per le molte imprese, spesso artigiane, che hanno sofferto lo stop in questo periodo e per quelle che hanno già realizzato i lavori di ristrutturazione con lo sconto in fattura, cioè senza far pagare i clienti, e sono in attesa di incassare i soldi dalle banche.

Antonio Mattio, Presidente Collegio Costruttori Edili di Torino e Provincia: “C'è stato di tutto per provare ad affossare questo provvedimento che noi abbiamo ritenuto molto utile soprattutto alla luce di una transizione ecologica, abbiamo l'energia e forse il gas che mancherà, dobbiamo risparmiare, questo progetto del super bonus andava proprio nella direzione giusta”. 

Intervista ad Antonio Mattio, Presidente Collegio Costruttori Edili di Torino e Provincia