All'interno dell'anfiteatro morenico di Ivrea

Il Piemonte a un passo dall'avere un nuovo parco naturale

Manca pochissimo alla nascita del parco dei cinque laghi di Ivrea. La Giunta regionale ha approvato un disegno di legge che lo istituisce: ora la palla passa al Consiglio. Perplessità da Coldiretti Torino.

Il Parco naturale dei 5 laghi di Ivrea è a un passo dall'essere realtà. La Giunta regionale ha approvato il disegno di legge che lo istituisce. Ora tocca al Consiglio regionale fare l'ultimo passaggio legislativo per il via definitivo. 
Il nuovo parco ricade integralmente all'interno dell'anfiteatro morenico di Ivrea e include i laghi Nero, Pistono, Campagna, San Michele e Sirio, situati nei comuni di Ivrea, Borgofranco d'Ivrea, Cascinette d'Ivrea, Montalto Dora e Chiaverano.
L'area è stata scelta perché è molto eterogenea dal punto di vista ambientale e quindi ricca di biodiversità. Un patrimonio comune che si vuole tutelare maggiormente, favorendo all'interno del territorio un'economia di tipo sostenibile, in particolare per quanto riguarda agricoltura e turismo.
Il parco sarà gestito dalla Città Metropolitana di Torino, ma tutti i Comuni coinvolti dovranno dare il loro contributo stilando un piano di gestione attraverso il coinvolgimento delle aziende agricole e delle altre attività presenti nel territorio.
Cauta Coldiretti Torino. L'associazione di agricoltori si era opposta al nuovo parco temendo che vincolasse eccessivamente l'area, complicando la vita agli agricoltori e ora chiede di essere coinvolta sin dall'inizio nella stesura del piano di gestione.
Solo il tempo dirà se il nuovo parco valorizzerà davvero i territori.

Servizio di Giulia Dellepiane, riprese di Guido Cravero, montaggio di Marco Rondoni.