Juve-Benfica, la vigilia della sfida chiave

Nella seconda gara di Champions League i bianconeri sfidano il Benfica. Ma non si placano le polemiche per l'errore arbitrale di domenica.

Archiviare la rissa da Var.  E iniziare subito a concentrarsi sul Benfica. La partita più importante per la qualificazione in Champions, per citare Allegri, si gioca mercoledì 14 settembre, alle 21 all'Allianz Stadium dove ancora non si è spenta la rabbia per il gol della rimonta annullato a Milik contro la Salernitana.

Un fuorigioco che non c'era, la tecnologia che invece di aiutare fa sbagliare l'arbitro. "Siamo stati depredati", ha scritto ieri sui social capitan Bonucci augurandosi che "la rabbia sia trasformata in energia". Ben consapevole che con i portoghesi "sarà una partita difficile e servirà l'aiuto di tutti".

Non in campo anche Locatelli e Rabiot, Paredes sarà costretto agli straordinari. Ancora non disponibili Chiesa e Pogba. Una gara ostica contro il Benfica di Roger Schmidt che è a punteggio pieno nel campionato portoghese, sei partite e sei vittorie, e ha battuto 2 a 0 il Maccabi Haifa al debutto in Champions.