Nel novarese la sua base per due anni all'inizio della sua carriera

A Galliate una rotonda per Manuel Fangio

Il pilota è un eroe nazionale argentino: in città molti ancora lo ricordano. Su questa vicenda è stato anche scritto un libro.

Galliate ha ricordato il suo legame con il mondo dei grandi piloti intitolando una rotonda a Juan Manuel Fangio: il campione iniziò la sua carriera in Europa partendo da qui, accolto dal padre del corridore galliatese Achille Varzi, morto poco prima per un incidente in pista, nel 1948, con cui l'argentino aveva stretto un legame di amicizia.

La squadra argentina trovò a Galliate per due anni una Pequena patria, una piccola patria, con strutture e officine per le proprie auto da corsa, un punto di partenza verso la gloria delle piste europee.

Una connessione mai interrotta: Fangio fu anche testimone di nozze di una coppia galliatese che rimase legata a lui per tutta la vita. Presenti in questa occasione anche il console argentino a Milano, e diversi appassionati, tra cui il presidente del ferrari club di Maranello, Alberto Beccari.

Interviste ad Augusti Cuestas, fondazione Fangio, Adolfo Orsi, storico dell'automobilismo e Marzia Ferrario Tibaldi, amica di Juan Manuel Fangio

Montaggio di Paola Galassi