Erano privi di acqua e cibo

Dal rifugio Miletta un appello per ospitare gli animali sequestrati

Sono 170 tra bovini, cavalli, asini e muli: posti sotto sequestro pochi giorni fa dai carabinieri forestali. Indagano le procure di Novara e Biella.

Sono stati sequestrati dai carabinieri forestali di Biella i circa 170 animali, tra bovini, cavalli, asini e muli trasferiti in un alpeggio in quota dall’allevamento del novarese in cui erano stati trovati senza cibo né acqua. Il rifugio Miletta di Agrate Conturbia si era preso cura dei più gravi, altri erano stati trasferiti in strutture adeguata, ma alcuni non ce l’hanno fatta.

Presentate in questi giorni una quarantina di richieste di custodia giudiziale. Ora c'è un appello per chiedere la disponibilità ad adottarne alcuni, senza sfruttamento e maltrattamento, fino alla loro morte naturale. Della vicenda, iniziata a giugno, si stanno occupando la procura di Novara e la procura di Biella.

Nel servizio l'intervista ad Alessandra Motta del Rifugio Miletta