Economia circolare

Piemonte regione riciclona di carta e cartone

Il riciclo di carta e cartone è stabile e continua a superare la media nazionale. Sono I numeri del 27esimo rapporto annuale del consorzio nazionale di raccolta, recupero e riciclo dei rifiuti. E il settore resta florido e in forte crescita

Ha subìto un boom con l'aumento del commercio online ma 30 anni fa quando nacque a Torino il primo servizio di raccolta porta a porta denominato Cartesio e gestito dalla cooperativa Arcobaleno, carta e cartone non venivano ancora considerati una risorsa da riutilizzare.

Diversamente da oggi, come documenta il 27esimo rapporto annuale di Comieco - il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica. Il Piemonte è tra le regioni del nord dove la raccolta rimane pressoché stabile rispetto al 2020 ; 288mila le tonnellate di carta e cartoni raccolte nel 2021. 67.3 chilogrammi per abitante, un numero superiore di 17 punti rispetto alla media nazionale ferma a 60.8 kg.

L'anno scorso Comieco ha gestito il 70% della raccolta complessiva nella nostra regione. 1.176 i comuni convenzionati che hanno incassato più di18 milioni di euro. raccolta in calo solo nell' alessandrino, nel novarese e vercellese, nelle altre province è in aumento.

In Italia il 62% della materia prima utilizzata nella produzione di carta nazionale è costituita da fibre di riciclo, siamo secondi in europa solo alla germania. un bel traguardo è anche quello TAGLIATO dalla cooperativa arcobaleno che in 30 anni ha aumentato numero di lavoratori e fatturato arrivando a 340 impiegati,  il 30% con una storia di disagio sociale alle spalle, un modello di sviluppo alternativo ed inclusivo

servizio di Laura Preite