Allevatori e produttori alle prese con effetti di bollette e siccità

Latte sempre più caro

Il costo sta per superare quello della benzina, l'allarme lanciato dalle principali industrie di trasformazione.

L'allarme è partito nei giorni scorsi dalle grandi industrie di trasformazione. Senza interventi di contenimento sui costi dell'energia, il prezzo del latte sullo scaffale rischia di superare quello della benzina. A rimetterci davvero, precisano però gli allevatori, saranno soprattutto i primi, e gli ultimi, nella filiera. Nelle stalle agli effetti della siccità oggi si sommano i rincari energetici. Mentre il recente ritocco al prezzo pagato agli allevatori dalle industrie, fino a sessanta centesimi al litro, non basterà a contenere l'esplosione di costi. Per rendere sostenibile la produzione, le aziende agroalimentari di Confindustria Piemonte, ieri, hanno chiesto tornare a usare petrolio, invece del gas, nei processi di trasformazione. 

Servizio di Martino Villosio, montaggio di Claudio Biasiotto.

Interviste a:
Silvano Roveri - allevatore, Guido Coda Zabetta - delegato sezione latte CIA Piemonte, Gabriele Carenini - presidente CIA Piemonte e Valle d'aosta