"Piccolo manuale per cercatori di nuvole" un invito ad alzare lo sguardo

Leggere la crisi climatica nelle nuvole. Parla il fisico dell'atmosfera Vincenzo Levizzani

Anche le nuvole si adattano ai cambiamenti climatici. Da loro dipende un po' tutto, dal ciclo dell'acqua, al meteo di ogni giorno. Ma quello che i fisici dell'atmosfera sapevano va in qualche modo "riletto". Tgr Leonardo.

Nembostrati, cumulonembi, altostrati, solo alcuni dei nomi che indicano particolari conformazioni di nubi. Vincenzo Levizzani fisico del Cnr le studia da una vita. E nel suo libro "Piccolo manuale per cercatori di nuvole" invita ad alzare lo sguardo verso un fenomeno atmosferico che ci accompagna da sempre. Dallo stato di salute delle nubi passa anche la comprensione dei cambiamenti climatici. Nell'ultima estate abbiamo assistito a uno spostamento dell'anticiclone africano di 200 - 300 chilometri verso nord. Il risultato è stata un'estate calda e senza piogge per il bacino del mediterraneo. E poi a preoccupare è l'analisi degli stratocumuli marini. Nuvole che ricoprono gli oceani su vaste aree come una vera e propria coperta, aiutando a regolare la temperatura della terra. Di solito hanno uno spessore di oltre un migliaio di metri, ma qualcosa sta cambiando.