Toro in campo con l'Empoli

Juric: nessun bivio, ma è un momento importante

Il tecnico nega che quello con i toscani sia uno snodo decisivo della stagione ma ammette la ricerca di un'identità definitiva per la squadra

Ivan Juric allontana il tempo degli esami. Anche se arriva dopo tre sconfitte consecutive, quello  con l'Empoli non rappresenta per il tecnico un bivio della stagione. L'allenatore granata pare però consapevole che nel suo cammino di cresciuta il gruppo abbia ancora molto da dimostrare. Un avvio folgorante e poi la brusca frenata contro due grandi come Inter e Napoli e un K.O. interno con il Sassuolo. Un andamento altalenante che non ha permesso di svelare le ambizioni stagionali della squadra. Nell'anticipo dell'ora di pranzo tornano pienamente disponibili Ricci, Pellegri e Vojvoda, anche se solo il centrocampista potrebbe trovare spazio dal primo minuto. In attacco, alle spalle di Sanabria, dovrebbero esserci Miranchuk e Vlasic, mentre per la difesa si ripropone il ballottaggio tra Buongiorno e Schuurs. In panchina, considerata la squalifica del titolare, siederà invece Matteo Paro, nessun dubbio però che il numero due sappia trasmettere alla squadra la medesima carica. 
Servizio di Stefano Tallia 
Montaggio di Dario Fogu