Novara

La voragine nel cavalcavia, si indaga sulle cause

Intanto in città traffico in tilt, soprattutto per chi arriva dalla Lombardia

Il giorno dopo il cedimento del cavalcavia del XXV aprile a Novara i tecnici del Comune si interrogano sulle cause del crollo della rampa di accesso sul lato est dell'infrastruttura, il cui progetto è del 1973. 

Intanto, mentre in città si creano lunghe code causate dal traffico proveniente dall'ovest Ticino e, soprattutto, da Milano, non c'è ancora una data certa di riapertura e non si sa se il cavalcavia potrà essere ristrutturato per l'ennesima volta o se dovrà essere ricostruito ex novo. 

Nella voragine apertasi domenica 9 ottobre intorno alle 7 del mattino è caduta una Dacia Duster; la donna al volante ha riportato solo ferite lievi. 

Nel servizio, le interviste a un residente e poi al sindaco di Novara Alessandro Canelli.