Lo spagnolo Ivan Garcia Cortina vince il Gran Piemonte

Parla spagnolo il ciclismo in Piemonte

Un gara ciclistica quasi completamente in pianura ha portato a una volata di gruppo vinta dall'iberico Garcia

Ivan Garcia Cortina, spagnolo, ha vinto con l'ultimo colpo di reni, con la spinta fatata che ti fa battere gli altri proprio sulla linea, è sfrecciato davanti a Bettiol, che era partito lungo, di pochi centimetri e ha trovato il trionfo alla fine di un percorso si una regione tutta in pianura, da Omegna a Beinasco, una sfida per ruote veloci la 106esima edzioone del Gran Piemonte. Poteva essere un'impresa eroica con la folle fuga dell'americano  Jorgenson e del polacco Maticosky. iniziata a 4 chilometri dalla partenza, oltre 190 km da tirare col fiatone da soli, un vantaggio anche vicino ai due minuti, ma non c'era nessuna salita, il gruppo decide dopo Superga di riprendere i due nei grandi rettilinei del torinese e alle 3 e mezza sono stati inghiottiti. E così il gran piemonte si è presentato come gara che entra fra le grandi corse italiana all'altezza della tirreno adriatica del lombardia della milano torino, a pochi passi di notorietà dalla milano sanremo, d'altra parte i panorami  e l'architettonica che vanno dal lago Maggiore  alla Basilica di Superga, alla palazzina di caccia di Stupinigi non hanno nulla da invidiare a nessuno. Anzi il Gran Piemonte oltre a essere una gara fra corridori entra nella competizione mondiale per attirare i turisti . Per Ivan Grcia invece la corsa, la vittoria è un 'omaggio della nuova vita, il figlio neonato,