L'attività si tramanda in famiglia da generazioni

Dai telai del 1700 ai tendaggi della Casa Bianca

Fili d'oro, alamari cuciti a mano, incarichi da case reali e nobiliari europee: alla passamaneria Massia di Pianezza si lavora come nei secoli passati. Una qualità riconosciuta in tutto il mondo

Un'attività che affonda le radici nella storia di una famiglia, lavorazioni che dalla fine del 1600 arrivano ai nostri giorni. E' alle porte di Torino, a Pianezza, che ha sede la Passamaneria Massia, 12 addetti, telai del diciottesimo secolo, rocchetti di fili d'oro e alamari cuciti a mano. Lavorazioni al confine tra artigianato e arte. 

Fornitori della Real Casa Savoia, già prima dell'unità d'Italia, ancora oggi qua si lavora con alcune famiglie regnanti d'Europa, come quelle olandesi o spagnole, ma anche per casati nobiliari. In gran parte, per il rifacimento di tessuti d'epoca, come questa passamaneria per il castello di Potsdam. Non mancano però clienti che chiedono prodotti contemporanei, come la Casa Bianca che alla famiglia Massia si è rivolta per un progetto di tendaggi.

Servizio di Marco Bobbio, montaggio di Dario Fogu. Intervista a Max Massia, titolare della Passamaneria Massia.