Torino

"Bolletta da 25mila euro. Così si vanifica la ripresa". L'allarme dello storico albergo torinese

Strutture piene a Torino per il ponte dei Santi, dopo un'estate altrettanto positiva. Ma il caro energia rischia di compromettere la ripartenza del turismo. E di contrarre la capacità di spesa delle famiglie.

“L'estate è andata molto bene e le previsioni per l'autunno vanno altrettanto bene. Il problema è che lo smisurato aumento dei costi rischia di azzerare gli utili aziendali”. A parlare è Alessandro Comoletti, titolare dello storico Hotel Roma e Rocca Cavour di Torino: cinque piani, 85 stanze e una bolletta mensile della luce passata da 5mila a 25mila euro

Tra la fine delle restrizioni Covid e i grandi eventi tornati in città, il 2022 doveva essere l'anno della ripresa per turismo e alberghi. A mettere i bastoni tra le ruote ci hanno pensato l'invasione russa dell'Ucraina e il costo dell'energia volato alle stelle. 

“Personalmente - spiega Comoletti - stiamo registrando rincari del 300-400% circa, solo per l'energia elettrica, che ora incide per il 10-15% sul costo della camera”. Il suo racconto di come sta affrontando il periodo sfavorevole, tra piccole accortezze per ridurre i consumi e il tentativo di installare pannelli fotovoltaici. 

Servizio di Manuela Gatti, montaggio di Claudio Biasiotto. Interviste ad Alessandro Comoletti, Hotel Roma e Rocca Cavour Torino, e Fabio Borio, presidente Federalberghi Torino e provincia