Serie A

Vlahovic di rabbia. Torino-Juventus 0-1, gli highlights della partita

Primo tempo equilibrato, poi i bianconeri cominciano a macinare occasioni nella ripresa. Toro spuntato, poche opportunità per i granata. A sbloccarla il serbo sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Fischi per Bremer, che si fa male. Allegri respira

Torino-Juventus, gli highlights della partita. Il derby inizia con Juric senza punte e con Allegri che sceglie il 3-5-2. Per mezz'ora, il derby sembra riflettere la classifica di entrambe le squadre: mediocre. Al 33esimo è laJuve a rompere il ghiaccio. Kean imbecca Vlahovic, a tu per tu con Milinkovic-Savic. Si supera il portiere granata, che pi interviene una seconda volta sul tiro da fuori di Locatelli e poi ancora una terza sul tentativo di Rabiot. Due minuti dopo, cross di Kostic, dall'altra parte per Cuadrado che si accentra e prova col destro, fuori di poco. Il primo tempo è tutto qui.

Secondo tempo, la Juve attacca

Ma la Juve vuole vincerla. Al 49esimo Kostic, palla in mezzo, sul rimpallo arriva Locatelli, gran risposta di Milinkovic-Savic. Poco dopo si fa male Bremer, che esce tra i fischi dei suoi ex tifosi. Minuto 57: il Toro spuntato, finalmente pericoloso. Palla in area per Vlasic, sinistro del croato, para Szczesny. Un minuto dopo la percussione di Lazaro, salta netto Cuadrado, prova a sorprendere Szczesny, ma il numero uno bianconero fa buona guardia. Al 61esimo Rabiot ruba palla e apre per Kostic, il tracciante per Kean che si divora il gol del vantaggio. Il Toro è senza punte, e si vede. 

Tutto in due minuti

Al 71esimo Vlasic la mette in mezzo per Miranchuk, tutto solo, ma spara alto. Minuto 72, momento decisivo del match. Ancora Kostic, sulla sinistra, cross in mezzo, stacco di Vlahovic, gran parata di Milinkovic-Savic che manda in angolo. E dal successivo corner, cross di Cuadrado, Danilo la spizza nella mischia, e la palla carambola su Vlahovic che rabbioso, col destro, di rapina, sigla il vantaggio bianconero. La Juve la controlla. Non succede più nulla. Finisce qui: la Juventus prova a risollevarsi, Allegri respira, Toro ancora alle prese con la maledizione da derby.