Il primo progetto veniva presentato nel 2001

Un'attesa durata oltre vent'anni

Progetti e rifacimenti, inchieste e processi, fallimenti e ritardi nella storia del grattacielo.

Era il 2001 quando per la prima volta veniva presentato il progetto del nuovo grattacielo della regione. Da allora, sono passati ben ventuno anni. Si sono succeduti i governatori Enzo Ghigo, Mercedes Bresso, Roberto Cota, Sergio Chiamparino e Alberto Cirio. Dai primi disegni dell'archistar ai giorni nostri, tutto è cambiato. Il quartiere innazintutto, le caratteristiche stesse dell'edificio. Quello che viene inaugurato è stato disconosciuto in più occasioni dal suo progettista, l'archistar Massimiliano Fuksas, non presente alla cerimonia. Aveva dichiarato: “Non riesco più passare nella zona del Lingotto, mi fa troppo male”. 

In questi ventuno anni, i piemontesi hanno assistito alla successione di progetti, inchieste e processi, annunci, fallimenti delle aziende, ricorsi, ritardi nei lavori. Così quella che si conclude oggi è stata una lunghissima gestazione, che lascia molti interrogativi, tanti almeno quanto i piani di questo grattacielo.