Prima il 60% del grano consumato era importato da Ucraina e Russia

Zimbabwe, il grano di casa e la siccità

Il Paese africano si prepara al raccolto più grande di sempre. Ma i cambiamenti climatici mettono a rischio il sogno dell'autonomia produttiva. Tgr Leonardo.

Lo Zimbabwe ha puntato all'autosufficienza inseguendo il più grande raccolto di grano nella storia del Paese. Il viceministro dell'agricoltura Vangelis Haritatos prevede che ne saranno raccolte 380 mila tonnellate, circa 20 mila in più del consumo nazionale medio. L'anno scorso, lo Zimbabwe aveva prodotto 300 mila tonnellate. Ma l'obiettivo è messo a rischio dalla siccità: la mancanza di piogge non crea solo problemi di irrigazione, ma ha favorito anche incendi boschivi sempre più frequenti, che minacciano le coltivazioni ancora da raccogliere.

Servizio di Elena Cestino, montaggio di Benedetto Mallevadore