L'immunità contro tutti i coronavirus dura poco, l'importanza del richiamo

Omicron, sempre più mutante

Il virus tenta nuove subvarianti per resistere alla nostra immunità. Più circola più muta. I nuovi bivalenti proteggono dai virus per cui sono stati creati ma anche da altre varianti, spiega l'infettivologo Massimo Andreoni.

Omicron 5 è diventata dominante rapidamente, con una trasmissibilità elevatissima, ai livelli di vaiolo e morbillo.
Però anche omicron 5 è instabile, ecco perchè si sviluppano nuove sub varianti. L'obiettivo del virus è la cosidetta evasione immunitaria, cioè la capacità del virus resistere alla nostra immunità.
Il punto chiave in tutto questo è il livello di circolazione di SarsCov2: “permettendo al virus di replicare tanto, la probabilità che si generino subvarianti e magari sfuggano al vaccino aumenta in maniera proporzionale” spiega Massimo Andreoni, che insegna malattie infettive all'Università di Tor Vergata ed è direttore scientifico della Società Italiana di Malattie Infettive. 
In assenza di obblighi, a fare la differenza sulla salute del sistema sanitario e quindi di tutti, saranno responsabilità individuale e vaccinazione con i due nuovi vaccini bivalenti che combinano il ceppo di Wuhan con omicron 1 od omicron 5.