Alle Molinette di Torino

Sviluppata un'app che consente di curare meglio la fibrillazione atriale

Un passo avanti per la cardiologia. E' gratuita e semplicissima da usare

E' arrivata una app, sviluppata all'ospedale Molinette di Torino elaborando i dati di migliaia di interventi al cuore per curare la fibrillazione atriale. Funziona molto semplicemente: basta inserire dati e valori dettagliati del paziente e l'applicazione calcolerà quanto successo può avere un suo intervento al cuore.
Fino a poco fa, infatti, la fibrillazione atriale era trattata o con i farmaci o con un intervento di ablazione che però non sempre aveva successo.
Ora invece, grazie all'applicazione sviluppata dal team del professor De Ferrari, si può sapere in anticipo l'esito dell'intervento. Se è altamente probabile che sia positivo, si fa l'ablazione, altrimenti il medico consiglierà al paziente come agire per migliorare i valori e quindi rendere l'intervento efficace: ad esempio smettere di fumare o perdere peso in eccesso.
La fibrillazione atriale è un problema che colpisce fino al 10 per cento degli anziani over 75.
Ora c'è uno strumento in più per curarla meglio.

Servizio di Giulia Dellepiane, riprese di Guido Cravero, montaggio di Elisa Pozzati.

Intervista a Gaetano Maria De Ferrari, direttore della Cardiologia universitaria dell'Ospedale Molinette di Torino.