Clima e ambiente

I confini sempre più ridotti del ghiaccio marino artico

A causa del riscaldamento, in Artico si è osservata una una perdita di volume del ghiaccio marino del 60% rispetto a 40 anni fa. Tgr Leonardo.

Ora c'è un'altra prova e arriva da molto lontano, tra i 36 e i 44 mila anni fa: l'evidenza della stretta relazione tra riscaldamento climatico e riduzione del ghiaccio marino artico

Uno studio internazionale, a guida italiana, condotto dall'Istituto di scienze dell'atmosfera e di quello di scienze polari con le Università di Padova e Ca' Foscari di Venezia ha ricostruito l'evoluzione della copertura di ghiaccio marino nella regione sub-polare, prendendo in esame le oscillazioni repentine del clima.  

A causa del riscaldamento,  in Artico si è osservata una una perdita di volume del ghiaccio marino del 60% rispetto a 40 anni fa. 

Con questo ritmo, l'oceano artico potrebbe restare senza ghiaccio in estate già dal 2050.