Lavori al via la prossima estate

Da non luoghi a spazi di socialità: così rivivono le aree davanti alle scuole di Cuneo

La riqualificazione con fondi europei: coinvolti istituti di Borgo San Giuseppe, Donatello e Gramsci. Alunni, docenti e comitati di quartiere coinvolti nella progettazione

Inquadrando con il cellulare il codice QR sul totem, viene mostrato come apparirà l'area. Avrà marciapiedi allargati, più verde, il pavimento stradale innalzato, posteggi per biciclette. È l'ingresso della media di Borgo San Giuseppe, uno dei quattro istituti di Cuneo, fra Borgo San Giuseppe e i quartieri Gramsci e Donatello, dove la prossima estate partirà la riqualificazione degli spazi davanti alle scuole, finanziati da un programma europeo, “PINQua”, che prevede anche interventi sulla mobilità sostenibile. 

Nelle fasi di progettazione preliminare sono stati coinvolti anche gli alunni e le alunne con dei questionari. “Abbiamo fatto alcune domande su come si muovevano i ragazzi per andare a scuola e come si muoverebbero se avessero possibilità di scegliere ”, spiega Matteo Jarre dello studio Decisio, che ha curato la progettazione. “La maggior parte di loro arriva in auto, anche se abita vicino. E la cosa interessante è che a quasi nessuno piace andare a scuola in auto, molti preferirebbero raggiungere la scuola a piedi o in bicicletta”.

Sono stati ascoltati anche i docenti e i comitati di quartiere. I risultati vengono ora mostrati in una serie di incontri fuori da scuola. Gli obiettivi sono due: aumentare la sicurezza, e fare rivivere questi spazi urbani. “Questi spazi di fronte alle scuole sono dei non luoghi -  spiega Luca Pellegrino, assessore comunale alla mobilità -. Noi vorremmo invece che oltre a una strada di passaggio fosse anche uno spazio di socialità".