Le storie

Caro bollette e truffe in agguato: "Ecco come difendersi"

Molti i raggiri segnalati dai consumatori in questi mesi di crisi energetica: rappresentano ormai il 70 per cento delle richieste fatte agli sportelli delle associazioni di tutela


servizio di Davide Lessi
montaggio di Elisa Pozzati
immagini di Guido Cravero

Angela vive a Torino, in un trilocale da 50 metri quadri. In affitto. Impiegata, ha un figlio da mantenere.  Quest'estate una lettera: "a causa di un'anomalia tecnica" l'ultimo anno di bollette è da ricalcolare. Ovviamente al rialzo, con cifre per lei insostenibili. Iren in una nota fa sapere che ai clienti come Angela è stato offerto un buono Amazon di parziale risarcimento. Secondo l'Adoc, l'Associazione difesa orientamento consumatori, sarebbero quasi 4000 le famiglie coinvolte. Storie di anomalie tecniche che si sommano ai pericoli dovuti ai rincari.

Silvia Cugini, presidente Adoc Piemonte :  "C'è la situazione di abuso del mercato libero dove ci sono degli operatori nel mercato che approfittano di queste situazioni proponendo delle condizioni che non sono confacenti con le esigenze dei consumatori". Broker energetici come avvoltoi. Ma i consumatori hanno almeno due modi per difendersi. Ancora Silvia Cugini, presidente Adoc Piemonte: “Se riceviamo delle proposte farsi a mandare a casa la documentazione e valutarla con calma e vedere se l'offerta è vantaggiosa. Invece se vogliamo fare una sorta di autodiagnosi per capire qual è l'offerta più confacente esiste un portale dell'Arera, che è l'autorità garante che vigila sul mercato dell'energia del gas”.

Inserendo i propri dati e i propri consumi storici dovrebbe comparire l'offerta più conveniente. Il condizionale, di questi tempi, è d'obbligo.