#ilnostrotempo

La misura del cambiamento climatico

Lo studio dell'arretramento dei ghiacciai parte dalla misurazione fisica dell'effetto dell'innalzamento delle temeprature sull'ambiente alpino. Centimetro dopo centimentro si creano dei modelli validi anche per il futuro

Rifugio Gastaldi, 2650 metri. Ghiacciaio della bessanese in Val d'Ala. E' qui che la natura diventa un manuale di ricerca, i cambiamenti climatici si materializzano nelle trasformazioni della terra. Della roccia, dell'ambiente alpino. 

Segni tradotti dagli studiosi delle spedizioni dell'isitututo di ricerca per la protezione idrogeologica del Cnr. Raccolgono dati, analizzano fenomeni che si fanno palpabili sotto le loro mani, curvi nel sole di un'estate senza tregua.  

Li avevamo seguiti durante una delle loro spedizioni il 15 luglio scorso. Guido Negrelli ricercatore del Cnr, ci aveva condotto lungo le strade dell'esplorazione scientifica. Sentieri tortuosi e arditi, nella fatica di estrapolare il generale dal particolare. Siamo tornati a parlare con Negrelli per farci raccontare i primi risultati delle sue ricerche.
 

servizio di Chiara Pottini

montaggio: Paola Bovolenta

intervista: Guido Nigrelli, ricercatore CNR