Repliche fino al 30 ottobre

Prima nazionale per "Dulan La Sposa", regia di Valerio Binasco e testo di Melania Mazzucco

Una storia di immigrazione, sradicamento, amori e tradimento.


Valerio Binasco e la giovane Cristina Parku, due dei tre protagonisti di Dulan, la sposa. La trova senza documenti davanti alla casa che sta ristrutturando per andarci a vivere con la sua sposa, Mariangela Granelli. Le offre un pasto e un letto, ma tra i due  scatta la passione travolgente che mette a repentaglio  la sua piccola vita borghese

Lui, così viene chiamato Binasco nell'opera   - come spesso accade in situazioni del genere   - si sente in gabbia e di lì l'irreparabile. Il testo teatrale in prima nazionale al teatro Gobetti fino al 30 ottobre di Melania Mazzucco trae spunto da un suo viaggio in  Asia che  mise davanti la scrittrice l'immigrazione e lo sradicamento, temi che ancora non erano diventati cronaca quotidiana .

Servizio di Elisabetta Terigi 

Immagini di Luciano Gallian

Montaggio di Beppe Serra

Interviste a Valerio Binasco, regista e attore e  Melania Mazzucco, scrittrice