Terzo giorno di Cop 27: ancora pochi i findi ai paesi più vulnerabili

La finanza climatica per salvare il pianeta

Nell'anno più caldo della storia la Conferenza Onu sul Clima cerca strumenti finanziari per aiutare i paesi più colpiti dalle catastrofi ambientali e meno responsabili dell'emergenza climatica. Difficile il patto fra ricchi e poveri.Tgr Leonardo.

Ancora sul tavolo del confronto alla conferenza mondiale delle Nazioni Unite sul clima gli stessi obiettivi mai raggiunti, per contenere l'aumento delle temperature medie globali entro un grado e mezzo a fine secolo. Ma il tempo sta scadendo: lo hanno spiegato i dati della Organizzazione Meteorologica mondiale sul clima degli ultimi otto anni: incendi, inondazioni, siccità, fusione dei ghiacci. Senza un'azione immediata e collettiva il Pianeta non sopravviverà. La Cop 27 a Sharm El Sheik fino al 18 novembre