Dissidi personali dietro l'aggressione al sindaco di Giaveno, fermato un uomo

Sarebbe stato un artigiano di 43 anni a colpire ripetutamente al capo con un martello Carlo Giacone, le cui condizioni sono stabili

Rancori personali, vecchie ruggini che in passato avrebbero già portato a minacce a denunce. Nessun legame, insomma, stando ai primi risultati delle indagini, con l'attività amministrativa. 

Il presunto aggressore di Carlo Giacone, sindaco di Giaveno (To), è stato fermato dai carabinieri della compagnia di Rivoli. A portare gli inquirenti sulle sue tracce non solo il precedente ma anche alcuni filmati tratti dalle registrazioni delle videocamere di sorveglianza, le testimonianze e le poche parole pronunciate dal letto di ospedale, a Rivoli, dal primo cittadino stesso, che nell'aggressione ha riportato diverse fratture al cranio causate da un martello, mai ritrovato. 

Le sue condizioni sono stabili e non è in pericolo di vita. Davide Rolle, artigiano di 43 anni, dovrà ora rispondere di tentato omicidio

L'agguato era avvenuto sabato notte, proprio davanti alla casa del sindaco che, rientrando nell'abitazione, si era trovato davanti un uomo con una maschera di Halloween. Ad attirare l'attenzione dei vicini, che hanno chiamato soccorsi e forze dell'ordine, le grida del sindaco