Serie A

Doppio incrocio sulla Torino-Roma, Juve con la Lazio e granata coi giallorossi

Ultimo turno di campionato prima della sosta per i Mondiali. Vlahovic e Pellegri non ci saranno. Le parole di Allegri e Juric

Sfide incrociate per le torinesi, entrambe in campo - per una volta - di domenica. Alle 15 il Toro a Roma, alle 20.45 la Juve con la Lazio nell'ultima partita prima della sosta per i mondiali. L'entusiasmo c'è, gli ingredienti pure. La Juve punta alla sesta vittoria di fila in campionato. Il Toro prova a inseguire il sogno europeo. E ritrova il suo ex capitano:

"Come ragazzo stupendo, comportamento 10. Gran piacere di rivederlo"

Juric il diplomatico verso un Andrea Belotti che probabilmente partirà, ancora una volta, dalla panchina. Pellegri sempre fermo ai box e per il tecnico granata la consapevolezza che qualcuno la gamba potrebbe tirarla indietro. Il Qatar è vicinissimo:  

"So che per loro significa tanto, è normale mi sembra naturale... Poi le scelte le faccio a prescindere. Non è che escludo uno perché va al Mondiale..." 

“Le stesse insidie della prima di campionato”, secondo Max Allegri. Che chiede massima concentrazione e, forte degli ultimi risultati, sogna il sorpasso sui biancocelesti, secondi con il Milan: 

"Bisogna essere bravi a dare seguito alle 5 vittorie con un risultato positivo. Sapendo che la Lazio è una squadra difficile da battere"

Di fronte quel Maurizio Sarri che ha firmato l'ultimo Scudetto della Juve. Da sfidare senza il capocannoniere bianconero, ancora fermo: 

Vlahovic non se la sente, non sta bene. Per quanto riguarda Chiesa, è a disposizione